Per la stagione vegetativa 2003, si è registrato, come già da alcuni anni un anticipo di tutte le fasi vegetative (8/10 giorni di anticipo). Il germogliamento è iniziato per la Garganega verso il 19 di aprile. L’assenza delle consuete precipitazioni primaverili, ha determinato un periodo di siccità e in qualche zona si è ricorsi ad interventi irrigui.
La fioritura e l’allegagione sono stati ottimali, consentendo uno sviluppo di grappoli spargoli (fioritura dal 20/5 al 27/5, allegagione dal 6/6 in poi).
Le piogge sono state scarse, ma determinanti in qualche zona. I mm caduti sono stati mediamente 150, ben al disotto della media degli anni precedenti.
A parte qualche disseccamento, dovuto alla siccità, non si sono riscontrati particolari problemi di malattie. La peronospora non è mai comparsa, l’oidio è comparso sporadicamente, ma senza causare danni.
In agosto, la situazione con caldo e siccità non è cambiata di molto, se non verso il 20, con dei temporali sparsi che hanno portato un po’ di sollievo ai vigneti (in totale sono caduti una ventina di mm di acqua).
Con l’arrivo di settembre, la temperatura si è ristabilita sui valori stagionali (fresco di notte e caldo di giorno), che ha consentito alle uve un discreto recupero nella maturazione.

Altre annate