Localizzazione Google Earth:

45° 27’ 11.92 N
11° 16’ 52.92 E

Fogli dei comuni interessati:Monteforte F5
Toponimi: Saiolle, Vaiola, Chiavica, Chiesa Fontana Nuova, Brognoligo, Fontanella Pradessar, Magnassuto

Sicuramente una delle zone più storiche del Soave Classico. Brognoligo rappresenta quasi un’identità a parte per l’ancestrale attenzione all’appassim- ento fino ad ottenere vini di grande concentrazi- one e complessità.
Anche qui pur essendo in presenza esclusiva di suoli di matrice basaltica ci troviamo di fronte a penden- ze molto diverse. Andiamo da situazioni estreme con pendenze del 45% da viticoltura eroica dove tutte le operazioni devono essere fatte a mano a comprensori con pendenze più miti comunque coltivate con la classica pergola soavese. Qui pos- siamo ancora trovare vigne centenarie allevate su Rupestris du Lot. La tessitura del suolo è media- mente argilloso-limoso con presenza di rocce ba- saltiche frantumate nel primo metro di profondità. Costruzioni e muri a secco testimoniano questa profonda anima vulcanica di Brognoligo. Curiosa e misteriosa la storia del toponimo doc- umentata per la prima volta in questa forma nel 1628. Molteplici nella storia le declinazioni ( Brollan- icus – Brognanici – Brognanigo – Brognanico). Al- cuni studiosi ne attribuiscono l’origine al nome per- sonale latino BEROLLIANUS più il suffisso ICU, senza paraltro escludere anche un’altra ipotesi ovvero l’influsso dal latino PRUNEA (prugna) declinata in dialetto veronese BROGNA. Questa pianta è in ef- fetti in questo areale molto presente. Climaticamente la zona negli ultimi 20 anni è tra quelle meno piovose (sotto gli 800 mm annui) ed è tra le più sensibili ai fenomeni siccitosi.

Altri cru